Fondamentali del golf: consigli per migliorare il backswing

Qualunque sia il vostro livello di gioco, la parte più importante del vostro swing rimane la stessa: il backswing.

Nella fase di caricamento si prepara l’intero colpo. Il corpo deve esser posto nella migliore condizione possibile per impattare la pallina con velocità maggiore e nel punto perfetto.

Nonostante esista una tecnica generale, non esiste un movimento che sia perfetto per ogni giocatore poiché siamo tutti diversi, con diverse proporzioni fisiche e differenti capacità motorie.

L’ordine dei movimenti da seguire per raggiungere l’apice del backswing rimane però uguale ed è importante impararlo per riuscire a replicarlo al meglio.

Per prima cosa saranno le spalle ad iniziare la rotazione seguite a ruota dalle braccia ed infine dalla mazza.

All’apice, le spalle saranno rotate di circa 90 gradi in modo da mostrare la schiena al nostro obiettivo mentre le anche saranno spostate di circa 45 gradi. Questa posizione crea la carica di torsione, ovvero quel movimento che darà forza elastica al vostro swing.

Seguite i passaggi descritti di seguito per imparare le basi di un solido backswing:

  • Partendo dalla posizione iniziale, muovete il triangolo braccia-spalle in unisono senza muovere i polsi.
  • Continuate il movimento senza modificare la posizione dei polsi fino a che il bastone non si solleva e raggiunge una posizione parallela al terreno.
  • Iniziate a muovere i polsi e notate come il vostro braccio sinistro risulti disteso mentre il destro sia minimamente piegato. Controllate di aver completato la rotazione delle spalle a 90 gradi.
  • Completate il movimento raggiungendo l’apice del backswing e verificate che la distanza tra lo sterno e le vostre mani non sia cambiata rispetto alla posizione di partenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *